[VIDEOGIOCHI] The Wolf Among Us – Episode 1: Faith

The-Wolf-Among-Us-BoxartDopo l’enorme e meritatissimo successo di The Walking Dead, TellTale Games ha deciso di riproporci la medesima apprezzata formula e le stesse meccaniche della loro precedente avventura in questo nuovo progetto. Anch’esso tratto da un fumetto e anch’esso suddiviso in cinque episodi (il primo dei quali uscito da poco), The Wolf Among Us si presenta fin da subito come un’avvincente e riuscita avventura investigativa dalle tinte noir.

L’opera da cui il gioco in questione è tratto è Fables, una delle serie a fumetti di maggior successo della Vertigo, scritta da Bill Willingham. In breve, la storia ruota attorno ai vari personaggi delle fiabe che, costretti ad abbandonare le Homelands (Terre Natie, nell’edizione italiana del fumetto), vivono ora a New York, mescolati alle persone comuni, in una comunità clandestina che prende il nome di Fabletown (Favolandia). Uno dei personaggi principali è Bigby Wolf (Luca Wolf), ovverosia il lupo cattivo di Cappuccetto Rosso, a cui è stato affidato il roulo di sceriffo di Favolandia.
La vicenda narrata nel videogioco inizia quando il nostro Bigby viene chiamato a sedare una violenta discussione tra Woodsman e una prostituta nell’appartamento dell’uomo. Sembra una normale nottata di lavoro per lo sceriffo ma poco tempo dopo la stessa ragazza viene brutalmente uccisa e Wolf comincerà dunque a indagare per trovare l’assassino e assicurarlo alla giustizia.

The_Wolf_Among_Us_13680306182638The-Wolf-Among-Us-Bigby-Smokes-while-Snow-Talks-1280x707

Mi sono tenuto molto vago sulla trama perchè, proprio come è stato per TWD, il comparto narrativo rappresenta a mio parere un punto d’eccellenza del titolo TellTale e voglio lasciare a voi il piacere di approfondirlo. Gli sviluppatori si sono infatti dimostrati ancora una volta abilissimi nell’imbastire un plot intrigante e dal ritmo pressocchè perfetto, capace di appassionare i giocatori e tenerli incollati allo schermo dall’inizio fino ai titoli di coda.
Così come nella precedente produzione a tema zombie, in alcuni momenti dell’avventura verremo posti di fronte a delle scelte che andranno a modificare, in misura più o meno significativa, l’evolversi della storia. A questo proposito però ho avuto l’impressione che tali scelte abbiano un impatto minore rispetto al passato, soprattutto dal punto di vista emotivo. Mi spiego meglio: mentre in The Walking Dead i giocatori venivano ogni volta assaliti da sudori freddi e tachicardia dovuti alla straziante indecisione su quale personaggio aiutare, consapevoli che ciò avrebbe decretato la brutale morte dell’altro, con conseguenti fiumi di lacrime versate per la dipartita dello sfortunato, in The Wolf Among Us le scelte di questo tipo si riducono a semplici bivi narrativi.
Beninteso, non lo reputo un grosso difetto, anche perchè questo è solo il primo episodio e non escludo che vedremo un approfondimento da questo punto di vista nei successivi.

wolf-among-us-bigbybusinessofficeTheWolfAmongUs_004_Bufkin_BusinessOffice

Chiunque abbia già giocato a TWD non avrà nessuna sorpresa dal gameplay. L’azione di gioco è estremamente lineare e guidata. Si tratta semplicemente di girare per le ambientazioni esaminando o interagendo con specifici punti di interesse, raccogliendo oggetti e parlando con i personaggi. Le scene d’azione si risolvono mediante QTE o cliccando su degli hot spot evidenziati da un cerchio rosso.
Tutto qui. E’ vero, alcuni potrebbero obiettare che in questo tipo di giochi non ci sia poi molto da giocare ma secondo me le recenti produzioni TellTale non vanno considerate come dei videogiochi tradizionali, bensì come delle esperienze audio-visive interattive che fanno dell’intensità e della qualità della narrazione la loro ragion d’essere.

Dal lato tecnico, anche in questo caso abbiamo una grafica in cel shading molto fumettosa che richiama le tavole del fumetto. La grafica in sè è molto buona ma è degna di nota soprattutto per il fatto che, nonostante sia molto colorata, riesce a regalare atmosfere noir e cupe che si sposano egregiamente con le vicende narrate.
Il comparto audio presenta un doppiaggio inglese davvero di ottima fattura e delle musiche invece non particolarmente memorabili.

The-Wolf-Among-Us-Gameplay-3The-Wolf-Among-Us-Episode-1-screenshot-8

Quindi, che dire? Questo primo assaggio di The Wolf Among Us mi ha convinto veramente parecchio. Ovvio che per dare un parere definitivo bisognerà aspettare l’uscita anche dei prossimi episodi, però a parer mio i presupposti per un nuovo piccolo capolavoro firmato TellTale Games ci sono tutti. Purtroppo il gioco non è localizzato in italiano e questo potrebbe scoraggiare chi non ha una grande padronanza dell’inglese. Io comunque non posso che consigliare vivamente a tutti di immergersi nel magico mondo di Fabletown e dei suoi abitanti. Sono certo che rimarrete anche voi stregati come lo sono stato io.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...