[SERIE TV] The Flash – Stagione 1

254419-flash-tv-series-2014Rieccoci qui. Una settimana è passata e un’altra serie tv è giunta a conclusione. Infatti, come feci sette giorni fa per la terza stagione di Arrow, mi appresto or ora a esporvi le mie opinioni in merito alla prima stagione di The Flash appena conclusasi. Diciamo che la principale differenza tra le due è una soltanto: Arrow era una mezza ciofeca, The Flash è una delle cose più strafighe che siano mai state concepite dacchè esiste il genere umano.
C’è la possibilità che io faccia degli spoiler quindi  se ancora non avete visto la serie occhio.

Iniziamo col dire che, benchè nel complesso sia quasi un capolavoro, la serie impiega un pochettino ad ingranare come si deve. Infatti le prime puntate sono propedeutiche più che altro alla presentazione dei personaggi, a delineare i rapporti tra gli stessi e alla progressiva scoperta dei poteri del nostro protagonista, Barry Allen. In questo frangente la trama orizzontale c’è, pone dei quisiti e dei presupposti interessanti, ma occupa una posizione di secondo piano. La diretta conseguenza è un ritmo generale della vicenda un po’ più lento e cadenzato.
Poi arriva la nona puntata. E il cervello degli spettatori implode. Qui assistiamo finalmente all’entrata in scena dell’Anti-Flash (Reverse-Flash in originale, ma io sono abituato a chiamarlo Anti-Flash dai fumetti), l’antagonista principale, in tutta la sua sfocata possanza. Assistiamo anche al primo adrenalinico scontro tra lui e il nostro eroe in quello che è un episodio quasi perfetto, ricco di tensione.

Ma questo non è che un insipido antipasto di tutto quello che viene dopo. Infatti da questo momento la serie prende la rincorsa (l’avete capita? Rincorsa… vabbè), in un crescendo di colpi di scena e momenti al cardiopalma che tiene incollati allo schermo in ogni singola puntata e che non perde mai smalto neanche per un secondo. Anzi, tutto l’opposto.
Inutile dire che la qualità della sceneggiatura è a livelli davvero straordinari. Il mistero su chi sia “l’uomo in giallo” è gestito magistralmente dagli autori che ci stuzzicano con continui accenni, indizi che sembrano contraddirsi a vicenda e quisiti apparentemente senza risposta. A parte l’Anti-Flash, comunque, anche tutti gli altri nemici “secondari” che si susseguono ricevono un trattamento più che dignitoso e quasi tutti possono vantare una caratterizzazione peculiare molto convincente, soprattutto Capitan Cold, su cui viene posta particolare enfasi.

the-flash-cwReverse-Flash

Una parte fondamentale nella storia è poi ricoperta dal tema a me tanto caro dei viaggi nel tempo, anch’esso affrontato in modo molto soddisfacente. Ok, se vogliamo fare i nerd scassaballe devo ammettere che in qualche occasione ho avuto l’impressione che si siano un po’ incartati sull’argomento (tipo quando Flash torna indietro nel tempo nella 1×15/1×16 e permane una sola versione di sè stesso con i ricordi del sè stesso futuro. Così, perchè si). Però vabbè. Voglio dire, è una serie supereroistica tratta da un fumetto. Ci sta qualche incongruenza in favore della storia.

Ma ancora non siamo arrivati alla parte migliore. La parte migliore è il season finale. Infatti tutto questo ben di dio che vi ho illustrato culmina in un finale che PORCA LA MISERIA LADRA!!!! Non restavo così sconvolto da un finale di stagione non so neanch’io da quanto! Non esagero, questo è stato il miglior season finale che io abbia visto da molti anni. E’ semplicemente perfetto. La storia raggiunge vette di epicità incredibili, è pieno di momenti toccanti (quando raggiunge la madre nel passato! LACRIME!!!), colpi di scena, accenni a futuri sviluppi molto interessanti (“cough” “cough” Vibe e Killer Frost ). E non dimentichiamoci dell’easter egg su Jay Garrick.
E come se non bastasse l’episodio si chiude con un cliffhanger davvero tremendo.
In sintesi: brividi potenti!

Captain_Coldflash-vs-reverse-flash-720x351

E’ ovvio però che anche la miglior sceneggiatura del mondo ha bisogno di essere supportata da un cast all’altezza. Bene, quello di The Flash è veramente sensazionale. Prima di tutto, naturalmente, abbiamo Grant Gustin che interpreta il Velocista Scarlatto in persona. A mio parere il giovine ha dato un ottima prova e si è dimostrato convincente nel ruolo fin da subito.
Ma quello che secondo me ruba davvero la scena è Tom Cavanagh, nei panni del dottor Harrison Wells, alias Eobard Thawne, alias Anti-Flash. Lui è stato veramente bravissimo nel tratteggiare uno dei personaggi più ambigui che mi sia capitato di trovare in una serie tv. Tanto rassicurante e paterno quando fa da mentore al nostro eroe, quanto minaccioso e subdolo quando cala la maschera e si rivela per chi è realmente.
Troviamo poi Carlos Valdes e Danielle Panabaker, che interpretano rispettivamente Cisco Ramon e Caitlin Snow, i due assistenti del dottor Wells che aiutano Barry nella sua missione. Sono senza dubbio due dei comprimari più riusciti nel panorama odierno dei telefilm, grazie a un’alchimia tra i due che funziona alla perfezione; lui decisamente più cazzone e sempre pronto a trovare pittoreschi nomignoli per i nemici che si trovano ad affrontare, lei molto più fredda (“occhiolino” “occhiolino”) e riflessiva.
Ci sono poi Joe e Iris West, interpretati da Jesse L. Martin e Candice Patton. Mi è piaciuto tantissimo come è stato delineato il rapporto tra Barry e Joe, un vero e proprio rapporto padre-figlio, che sottolinea come questo tipo di amore trascenda il semplice legame di sangue. Per quanto riguarda Iris, l’attrice è stata brava ma nel complesso non lo trovo un personaggio memorabile. E’ la classica donzella, a tratti anche un po’ odiosa, il cui unico scopo è quello di avere una sottotrama amorosa con il protagonista ed eventuali terzi incomodi. Sottotrama amorosa a cui per fortuna viene dato il giusto spazio all’interno della narrazione, a differenza di quel pastrocchio nauseante che ci hanno propinato nalla terza stagione di Arrow. Spero vivamente che si mantengano su questi livelli anche in futuro e non mandino tutto in vacca anche in The Flash.
C’è anche il terzo incomodo, il detective Eddie Thawne, interpretato da Rick Cosnett. Un personaggio praticamente inutile, a parte nel finale.
Ho provato poi un brivido di felicità quando mi sono reso conto che nella serie c’era anche Victor Garber, nel ruolo del professor Stein. Oh dei, non lo vedevo dai tempi di Alias! E’ sempre un grande, poche storie. Comunque questo ci porta a parlare di Firestorm, supereroe formato dalla fusione di Stein con Ronnie Raymond, interpretato da Robbie Amell (il cugino di Stephen Amell di Arrow, per chi non lo sapesse). Ecco, su Firestorm ho pensieri contrastanti. Da un lato trovo che sia molto figo, da un punto di vista puramente visivo. Dall’altro mi ha lasciato un po’ titubante il fatto che lo abbiano reso praticamente un emulo della Torcia Umana, quando in realtà nei fumetti il suo potere non ha a che fare tanto col fuoco, quanto piuttosto con la trasmutazione della materia. Spero che nelle prossime stagioni approfondiscano anche questo concetto.
Come non parlare poi della partecipazione breve ma intensa di Mark Hamill, che riprende il suo ruolo di Trickster direttamente dalla serie tv degli anni ’90? Cioè, seriamente, quando si avvicina al giovane Trickster e gli dice “I am your father”. Best scene evah!

2015-01-28-flash-cisco-caitlinJoe_West

Insomma, se non fosse già abbastanza chiaro ritengo che The Flash sia una serie eccezionale. Di più. E’ il nuovo termine di paragone per tutte le serie action/supereroistiche che verranno prodotte da qui in avanti. E’ l’incarnazione televisiva del concetto di orgasmo. E’ una serie che dovete guardare tutti. Non è un consiglio, è un ordine. Dovete guardarla. Tutti. Subito. Che siate appassionati di fumetti o che non ne abbiate mai letto uno, sono sicuro che resterete folgorati.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Serie TV e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...