[FILM] Deadpool

illustrationBuonasera e ben trovati ragazzuoli. Il film di cui voglio esporvi i miei pareri oggi è Deadpool, l’ultimo prodotto supereroistico della 20th Century Fox uscito recentemente nelle sale. C’era parecchia attesa attorno a questo film, dato che il Mercenario Chiacchierone è uno dei personaggi Marvel più eclettici ed amati dai fan. Io per primo ero molto curioso di vedere se questa trasposizione su celluloide sarebbe stata in grado di rendergli giustizia e sicuramente al regista Tim Miller, alla sua prima performance registica per un lungometraggio vero e proprio, deve essere sembrato un onere non da poco riuscire a…

Che paaaalleeeee!!!! Senti, dacci un taglio con ‘sti preamboli di cui non frega un cazzo a nessuno e arriva al punto!

Uh? Ma che ca…?

Si avanti, salta direttamente alla parte in cui dici che questo è il cinefumetto più figo di tutti i tempi, con il protagonista più cazzuto che si sia mai visto e degli orgasmi multipli che la sua visione provoca a chiunque lo guardi.

Ma veramente…

Ok, sai che facciamo? Lascia perdere, ci penso io.

Ciao sfigati! Sono Deadpool e sono qui oggi per parlarvi del mio primo (e si spera non ultimo) film. Già, finalmente si sono decisi a fare un film su di me. Mi chiedo perchè ci abbiano messo tanto. Comunque questo film è veramente una figata! Davvero. C’è tutto quello che voi nerd sudaticci potreste desiderare: azione sfrenata, sparatorie, combattimenti coreografici, inseguimenti mozzafiato, effetti speciali, citazioni a go go, una bella topa, una storia d’amore, sfondamenti della quarta parete e poi ovviamente la vera punta di diamante di tutto il film… moi!

Cosa fa un dormiglione a Mosca? Russa

Cosa fa un dormiglione a Mosca? Russa

UO UO UO!!! Frena un po’! Innanzi tutto mi spieghi che cavolo ci fai nel mio articolo. E poi mi scuserai se ho qualche dubbio sulla tua obiettività nel dare giudizi su un film in cui tu sei il protagonista.

Bè, ho sentito che si parlava di me e ho pensato di fare un salto. E comunque, caro il mio blogger che non si caga nessuno, ti informo che “obiettività” è il mio secondo nome.

Ma non era Winston?

Si, che in gaelico antico significa “obiettività”.

Non sono sicuro che… Oh, forget it! Senti, facciamo così: tu mi lasci fare il mio lavoro in pace e io ti permetterò di intervenire di tanto in tanto per dire la tua. D’accordo?

Affare fatto. Qua la mano!

Ehm… Deadpool, è un testo scritto. Non possiamo interagire fisicamente.

Ah. Merda!

Vi presento Federica

Vi presento Federica, la mano amica

Bene, torniamo a noi. Innanzi tutto devo riconoscere che il nostro amico ha ragione su una cosa: l’elemento più riuscito del film è proprio lui stesso.

O no? Che avevo detto? Eh? EH? Sono o non sono il miglior fottutissimo personaggio mai apparso in un cinefumetto a memoria d’uomo?

Adesso non esageriamo. Comunque effettivamente il regista è riuscito a fornirci un’interpretazione del personaggio estremamente fedele alla controparte cartacea. In questo film Deadpool è semplicemente irresistibile; carismatico, divertente e prodigo di battute, citazioni, sfondamenti delle quarta parete e ammiccamenti verso gli spettatori che riescono a strappare ben più di una risata e faranno senz’altro la felicità di tutti gli appassionati. Una nota di merito anche per l’interpretazione di Ryan Reynolds, a mio parere molto convincente.
Vi dirò di più: il personaggio principale è talmente ben riuscito che riesce, da solo, a tenere in piedi l’intero film e a farlo risultare godibile.
Si perchè, siamo onesti, la trama e gli altri personaggi sono abbastanza scialbi.

D’altra parte, quando hai a che fare con un autentico mostro di carisma come me, chiunque a confronto sembrerebbe una checca.

La delegazione russa. Svegliatela

La miglior conduttrice russa? Barbara D’URSS

Uhm, certo… No comunque è vero. Colosso e Testata Mutante Negasonica sono due gradite aggiunte al cast che però risultano essere più che altro delle macchiette. Più o meno lo stesso anche per Weasel. Vanessa, la fidanzata del nostro Wade, ha un bel faccino e poco altro. Non parliamo poi del cattivo, Ajax, talmente inutile e anonimo da far sembrare minaccioso Darren Cross di Ant-Man. Insomma, se è l’approfondimento psicologico che cercate qui non lo troverete neanche a cercarlo col lumino.
E per quanto riguarda il plot, questo non è altro che la più banale e lineare delle storie di vendetta, inframezzata da flashback che raccontano la più banale e lineare delle storie sulle origini, condita dalla più banale e lineare delle storie d’amore.

“Plot”??? “Approfondimento psicologico”??? Pfff! Robaccia per intellettualoidi! Dì un po ‘, quale credi che sia l’UNICO motivo che spingerà milioni di nerd ad alzare il loro grosso culone dalla poltrona e ad andare al cinema a vedere questo film? Ma ovviamente la prospettiva di vedere me che faccio il culo ai cattivi, tra salti e piroette improbabili, in un delirio di sangue e pallottole. E, ragazzi miei, in questo film ne spacco di culi, tra salti e piroette improbabili, in un delirio di sangue e pallottole. Altrochè se ne spacco.

E' comunque una storia d'amore migliore di Twilight

E’ comunque una storia d’amore migliore di Twilight

Bè, non posso negarlo. Un altro pregio della pellicola, infatti, è sicuramente la sapiente regia di Miller il quale, pur non avendo un pedigree sbalorditivo alle spalle, si dimostra molto abile a dirigere le scene d’azione, nelle quali la macchina da presa riesce a seguire tutti i funambolismi del protagonista in modo impeccabile, facendole dunque risultare adrenaliniche, chiarissime e altamente spettacolari. Ne è un esempio la sequenza dei titoli di testa, che poi si va a ricollegare alla prima scena del film, che io ho trovato brillante.

Certo, io ho fatto il novanta per cento del lavoro, però si, ammetto che il caro George ha dato un piccolo contributo.

Tim.

Eh?

Si chiama Tim Miller. George Miller è quello di Mad Max.

Ah.

Non sai nemmeno il nome del tizio che ti ha diretto?

Ehm… io… VALHALLAAAAAAAAAAAAAAAAAAA!!!!!!!

La miglior conduttrice russa? Barbara D'URSS

La delegazione russa. Svegliatela

<sigh> Ad ogni modo, questo era quanto io e questo svitato avevamo da dire sul film. Personalmente sono rimasto molto soddisfatto. E’ vero, manca totalmente di profondità, sia narrativa che per i personaggi, ma il carisma del protagonista e la messa in scena di tutto rispetto riescono secondo me a sopperire degnamente a queste mancanze. Che poi era esattamente quello che mi aspettavo; nè più, nè meno.
Vuoi aggiungere qualcosa, mio logorroico amico?

No, direi che abbiamo esaltato abbastanza la mia persona; non vorrei risultare egocentrico. E’ stato divertente, però. Dovremmo farlo più spesso.

Te lo puoi scordare.

Eddaaaai!

Mmm… Vabbè, magari per Deadpool 2.

Figata! Ci sarà anche Cable, lo sapevi?

Si, lo hai detto nella scena post-credits.

Ah, giusto.

Bene.

Bene.

Stiamo tergiversando.

E io che c’entro? Sei tu che scrivi le battute per entrambi.

Giusta osservazione.

Forever alone.

Già.

Vabbè, per concludere mi sento di consigliarvi la visione d Deadpool perchè riuscirà sicuramente a divertirvi. Basta che spegniate il cervello e lo prendiate per quello che è: un film tamarro, profondo come una pozzanghera ma dannatamente spassoso.

Comunque alla fine il cattivo muore.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Film e contrassegnata con , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...