[FILM] Star Trek: Beyond

star-trek-beyond-poster-internationalInternet, ultima frontiera. Questi sono gli articoli del blogger terrestre Marco. La sua missone è quella di recensire sempre nuovi film alla ricerca di pregi e difetti, per esprimere coraggiosamente opinioni come nessuno ha mai fatto prima“.

Ok, scusate la intro un po’ pacchiana; non ho potuto resistere.
Ad ogni modo si, ho visto Star Trek: Beyond, film diretto da Justin Lin e uscito un paio di giorni fa nelle sale. Film che nel complesso si è rivelato decisamente inferiore alle mie aspettative ma tutto sommato non inguardabile.

Sulla trama non voglio dilungarmi perchè è talmente semplicistica che qualunque accenno oltre allo stretto indispensabile risulterebbe uno spoiler. Per rispondere a una richiesta di soccorso di una nave alla deriva, l’equipaggio dell’Enterprise finisce in un’imboscata da parte di una bellicosa razza di alieni, per sfuggire alla quale è costretto a fare un atterraggio di fortuna su un pianeta sconosciuto. Punto.
Ecco, si sarà già capito che la mia prima critica al film riguarda proprio la trama. Infatti essa è davvero, davvero, DAVVERO banale. Una storia piena di clichè che più semplice e lineare non poteva essere: i cattivi fanno il culo ai nostri eroi, i nostri eroi si arrabattano per riorganizzarsi, i nostri eroi fanno il culo ai cattivi, fine. Nessun colpo di scena o momento inaspettato di alcun tipo.
Inoltre la vicenda stessa appare piuttosto contenuta. Per tutto il film l’azione si svolge solamente in due ambientazioni in croce e, sebbene a parole questi alieni cattivissimi dovrebbero essere una minaccia per l’intera Federazione, per la galassia, per l’universo, in concreto questa potenza devastante ci viene fatta percepire solo per una minima frazione. Manca isomma quel senso di epicità che ci si aspetterebbe da un blockbuster di questo genere (a parte per rari momenti).
Per darvi un’idea, la sensazione che si ha guardando la pellicola non è quella di trovarsi di fronte a un film di Star Trek, quanto piuttosto a una lunghissima puntata della serie classica di Star Trek.

2e4aef868a0fa3c85a90c708459ef0c35c71bb96546086d6476118ac221fe1fb

Non è d’aiuto nemmeno il villain, Krall, interpretato da Idris Elba (l’Heimdall dei film di Thor). E’ un cattivo a dir poco generico, spinto da motivazioni oramai trite e ritrite, che comanda un anonimo esercito senza volto e il cui piano malvagio è originale come un discorso della moglie di Trump.

Arrivati fin qui potreste pensare che questo Star Trek: Beyond mi abbia fatto proprio schifo. In realtà così non è. Ci sono infatti alcuni elementi che ho apprezzato.
Prima di tutto trovo che abbia un ottimo ritmo, che fa risultare la visione incredibilmente scorrevole e non fa pesare assolutamente le due ore necessarie per arrivare ai titoli di coda. Ne è una prova il fatto che alla fine del primo tempo ho guardato l’orologio, convinto che fossero passati solo una ventina di minuti, e mi sono sinceramente stupito che fosse trascorsa già un’ora.

Inoltre è inutile dire che il dispendio di effetti speciali nelle scene d’azione e la loro qualità raggiungono livelli di assoluta, magniloquente spettacolarità. Anche gli scontri spaziali -quei pochi che ci sono- sono qualcosa di davvero strepitoso, in grado di far raggiungere l’estasi dei sensi a ogni spettatore.

Ho apprezzato anche la colonna sonora di Michael Giacchino, che può vantare tracce molto riuscite e che accompagnano egregiamente le vicende su schermo, a cui si vanno ad aggiungere alcuni brani contemporanei, come Sabotage dei Beastie Boys che fa da cornice alla sequenza più spettacolare di tutto il film.

960

Parlando del cast, ho trovato inaspettatamente convincente Chris Pine nel ruolo del capitano Kirk. “Inaspettatamente” perchè nei due capitoli precedenti la sua interpretazione mi era sembrata alquanto scialba. Adesso invece devo dire che mi ha fatto un’impressione decisamente più positiva, forse per merito anche di quest’aria più “vissuta” che gli hanno dato.
Per il resto i personaggi sono rimasti tutti bene o male identici a come li avevamo lasciati e si riconfermano tutti azzeccati per i rispettivi ruoli. In particolare Zachary Quinto, che interpreta Spock, si dimostra ancora una volta perfetto nella parte del vulcaniano che tiene segregate le proprie emozioni e si affida unicamente alla fredda logica. Certo, non si può dire che i personaggi abbiano uno spessore psicologico strabiliante ma in fondo non è questo che cerco in una pellicola come Star Trek.
L’unica new entry degna di nota è Jaylah, interpretata da Sofia Boutella. Mi è piaciuta molto, sia come design che come caratterizzazione, sebbene anche lei non sia decisamente il personaggio più sfaccettato del mondo e abbia una backstory un po’ banalotta.

STAR TREK BEYOND

E allora, cosa possiamo dire per tirare le somme? Possiamo dire che Star Trek: Beyond è un film godibile. Non è stupendo, non è orribile, è solo godibile. Si lascia guardare tranquillamente per un paio d’ore di svago leggero e spensierato ma di certo non rimarrà negli annali del cinema di fantascienza.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Film e contrassegnata con , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

2 risposte a [FILM] Star Trek: Beyond

  1. Mastro Birraio ha detto:

    Si non sarà il miglior film di fantascienza del mondo ma a me è piaciuto parecchio e non ha deluso le mie aspettative!

    Liked by 1 persona

  2. alfredomarotta ha detto:

    Grande disamina.
    Sono d’accordo su tutta la linea.
    Attendo ansioso ogni tua recensione.
    Complimenti

    Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...