[TOP 10] Testate DC Comics pre-Rebirth

100 100 100 100 100…
No, non sto giocando a “Ok, il prezzo è giusto”. Voglio solo sottolineare il fatto che questo è il mio centesimo articolo. Oh yeah, baby! Poco più di quattro anni dopo aver aperto il mio blog ho finalmente raggiunto il traguardo dei cento articoli. Stappate lo champagne e datemi una pacca sulla spalla, presto!
Anyways, tagliamo corto con le celebrazioni e passiamo alle cose serie.

Il rilancio Rebirth (o Rinascita) dell’universo fumettistico DC Comics è entrato nel vivo già da qualche mese anche in Italia. Quindi mi sembra cosa buona e giusta fare un piccolo resoconto di quello che è stato il periodo immediatamente precedente e vi presento pertanto questa mia TOP 10 delle serie a fumetti, precedenti a Rebirth, che mi hanno convinto maggiormente. Avevo fatto una cosa simile tempo fa anche per le serie dei Nuovi 52, con una TOP 10 che vi invito a leggere per valutare magari come sono cambiate le cose nel frattempo.
Diciamo che prenderò in considerazione le testate uscite più o meno nell’arco dell’ultimo anno prima di Rinascita, corrispondente indicativamente al mini rilancio scrauso DC You. Non prendetela però come regola ferrea; potrei anche citare serie che vanno da un po’ prima o un po’ dopo. Insomma, è solo una cosa indicativa.
Ma basta con gli indugi e procediamo. Continua a leggere…

Annunci

Liebster Award 2017

Oh, bene bene bene, ma cosa abbiamo qui? Una novità per il mio blog.

Già. Quest’oggi, ragazzotti miei, mi prendo una pausa dalle mie favolose recensioni per proporvi quest’interessante iniziativa denominata Liebster Award.
Per chi non sapesse di che si tratta, è una sorta di catena di Sant’Antonio tra blogger che punta a incentivare il supporto e la collaborazione reciproci, in cui i blogger nominati devono rispondere a delle domande poste da quello che li ha nominati, per poi nominare a loro volta altri blogger e porre loro altre domande. E’ tutto chiaro, si? Continua a leggere…

[FILM] Ghost in the Shell

Quando venne annunciato la prima volta un remake americano live action del cult dell’animazione giapponese del 1995, la notizia fu accolta con scetticismo dai fan, sicuri che mai avrebbe potuto rendere giustizia all’originale. Poi vennero rilasciati i vari trailer e improvvisamente le speranze di tutti si riaccesero, poichè l’estetica del film prometteva estrema fedeltà all’opera originale (si, lo so che l’opera originale è il manga di Masamune Shirow ma per semplicità mi riferirò al film del ’95 come tale). Ora la pellicola diretta da Rupert Sanders è finalmente uscita nelle sale e non si è fatta scrupoli a prendere quelle speranze e a farle a pezzi con sadismo. Continua a leggere…